Il passaggio dell’Urna di don Bosco a Saluzzo

Una folla impressionante, stimata tra le quindicimila e le ventimila persone, ha fatto visita a Saluzzo, tra mercoledì 8 e giovedì 9 gennaio 2014, all’ urna di San Giovanni Bosco. L’urna di Don Bosco è giunta giovedì 8 gennaio a Saluzzo da Mondovì, intorno alle 20,30, accolta da  un migliaio di persone in via Donaudi, la via dell’oratorio che porta il nome del Santo. Nella notte, all’Oratorio don Bosco, si è svolta la veglia di preghiera dei giovani, Dopo la funzione delle 7, l'Urna è stata trasferita in Duomo. Al suo passaggio, lungo le vie cittadine e l’isola pedonale di corso Italia, Saluzzo ha espresso grande partecipazione all’avvenimento, con i segni di una devozione profonda al Santo. Tantissimi i giovani, circa un migliaio in tutto gli studenti delle scuole salesiane, tra i "nostri" del Cnos di Saluzzo e Savigliano e quelli dell’Istituto di Lombriasco che, nella mattinata, con gli insegnanti, hanno sfilato accanto alla teca del loro Protettore, di fronte all’altare maggiore della Cattedrale (dopo la Messa delle 9). La moltitudine di persone giunte da tutto il territorio diocesano si è infoltita di ora in ora, fino alla straordinaria partecipazione della messa solenne delle 18, celebrata dal vescovo Giuseppe Guerrini e concelebrata da una trentina di sacerdoti. cropped-cropped-urna-uno1-e1391424566690.jpg