Corsi formativi per adulti

Tra le novità del nuovo anno formativo al Cnos-Fap di Saluzzo, figura l'attivazione dei corsi formativi per adulti (nell'ambito della direttiva regionale sulla Formazione continua individuale).

Il Centro di Formazione, nelle due sedi di Saluzzo e Savigliano, ha complessivamente dieci corsi a catalogo riservati agli adulti (occupati e disoccupati), nell'anno formativo 2014/2015. Nell'apposita sezione del sito (alla voce Corsi) potete trovare l'elenco dei corsi relativi al catalogo FCI 2014 su Saluzzo e Savigliano. A Saluzzo, in particolare, saranno attivati (previo raggiungimento di un numero minimo di iscritti) i corsi di Lingua Inglese (livello elementare), elementi di Paghe e Contributi, Informatica di base (Word ed Excel), Lingua italiana dei segni (Lis - Primo livello), Lingua Italiana (per stranieri, livello elementare). Altri corsi per adulti vengono annualmente attivati nelle diverse sedi Cnos presenti in tutto il Piemonte. Per l'iscrizione e per qualsiasi informazione relativa ai corsi per adulti attivati presso il Centro di Saluzzo, potete scrivere all’indirizzo email segreteria.saluzzo@cnosfap.net, oppure potete telefonare al numero 0175 /248285 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 17).

Novità in arrivo al Cnos di Saluzzo

In queste settimane estive si stanno delineando una serie di importanti novità per il Centro salesiano di formazione professionale presente a Saluzzo, a conferma della costante crescita del Cnos-Fap nel territorio saluzzese. Tra gli elementi di maggiore novità previsti nei prossimi mesi figurano, indubbiamente, l'attivazione dei corsi di Apprendistato e dei corsi formativi per adulti, nell'ambito della Formazione continua individuale. I corsi rivolti ai ragazzi in età di Obbligo di Istruzione (che assolvono l'Obbligo attraverso il conseguimento di una qualifica professionale triennale) riprenderanno, ovviamente, a metà settembre. Va ricordato, inoltre, che il Cnos di Saluzzo-Savigliano è, da qualche settimana, punto informativo ufficiale e punto di raccolta anagrafica dell’iniziativa GARANZIA GIOVANI PIEMONTE,  un importante progetto specifico della Regione Piemonte rivolto ai giovani dai 15 ai 29 anni. Chi volesse informazioni specifiche, può scrivere ai seguenti indirizzi email: debora.gastaldi@cnosfap.net  - massimiliano.pellerino@cnosfap.net.  

Tavolo saluzzese delle Politiche giovanili

Una rappresentanza del Cnos Saluzzo ha partecipato venerdì 11 luglio all’incontro mensile del Tavolo delle Politiche giovanili saluzzesi, programmato presso la sala riunioni della fondazione Bertoni, con la presenza dell’assessore alle Politiche sociali Alida Anelli.

Questo momento sancisce ufficialmente l’inserimento formale del Cnos all’interno del Tavolo.

Istituito su iniziativa della Città di Saluzzo, il Tavolo delle Politiche Giovanili dell'area saluzzese rappresenta il processo di negoziazione tra enti, istituzioni, organizzazioni e altri soggetti, al fine di armonizzare interventi diversi e individuare obiettivi comuni per l'attuazione di Politiche giovanili orientate allo sviluppo locale nel suo complesso e all'aumento della partecipazione dei giovani ai processi decisionali locali.

Il Cnos - Fap ha nell’erogazione dei corsi di formazione professionale, con particolare riferimento ai corsi di qualifica professionale (triennali) rivolti ai ragazzi in uscita dalla Terza media, e validi per l’assolvimento dell’Obbligo di Istruzione in alternativa al tradizionale percorso dei 5 anni di diploma superiore, il suo elemento caratteristico di identificazione.

Parallelamente a questa attività predominante, legata alla formazione dei ragazzi secondo il metodo  salesiano  e l’approccio educativo “integrale” (Sapere, Saper fare, Saper essere), il Cnos ha come obiettivo futuro quello di collocarsi sul territorio nell’ambito dei “Servizi al Lavoro”. In altre parole, l’obiettivo è di diventare un punto di riferimento in tutta l’area vasta saluzzese per le aziende e  per i giovani in cerca di collocazione, portando avanti l’attività, ovviamente, in stretta collaborazione con le istituzioni pubbliche e con il Centro per l’Impiego.

In sostanza, l’intento del Cnos  è quello di facilitare l’incontro tra le aspettative dei giovani in cerca di lavoro e le esigenze delle aziende del territorio.

In questo senso, l’inserimento all’interno del tavolo saluzzese delle Politiche giovanili rappresenta un importante viatico nello sviluppo delle future attività in questo ambito.

Da segnalare, infine, che il Cnos di Saluzzo è punto informativo ufficiale e punto di raccolta anagrafica dell’iniziativa GARANZIA GIOVANI PIEMONTE,  un importante progetto specifico della Regione Piemonte rivolto ai giovani dai 15 ai 29 anni. cnos sito

Grande serata di fine anno

Si è  svolta martedì 27 maggio a Saluzzo, sotto l’ala di piazza Cavour, la festa di fine anno formativo del Cnos Saluzzo-Savigliano. Presenti alla serata circa 700 persone, con molte autorità, tra cui il neo-sindaco della città Mauro Calderoni, l’assessore comunale uscente all’Istruzione Marcella Risso, il vescovo della diocesi saluzzese, monsignor Giuseppe Guerrini. «La nostra intenzione è di continuare nel cammino di costante crescita che abbiamo intrapreso - ha spiegato il direttore del Centro, don Gabriele Maglietta -; da settembre probabilmente avremo molte novità a Saluzzo, con il corso di panetteria per i ragazzi in età di obbligo di Istruzione, con i corsi di apprendistato, i corsi per adulti e con l’attivazione dei Servizi al Lavoro. Siamo in attesa di conferme per poter partire nella fase di ampliamento, che speriamo possano arrivare nei prossimi giorni». Nel corso della serata, gli allievi e le allieve hanno presentato al pubblico e ai propri genitori i loro “capolavori”. Tra Saluzzo e Savigliano, complessivamente, il Cnos conta circa 500 allievi, divisi tra le varie qualifiche professionali: acconciatura, estetica, panetteria, pasticceria, servizi di sala bar. cnos2

Gita a Valdocco e al Colle

Bellissima uscita quella di giovedì 22 maggio per i ragazzi e le ragazze che stanno terminando il percorso formativo al Cnos di Saluzzo-Savigliano (presenti tutte le classi terze dei vari percorsi professionali e gli allievi/e del corso di abilitazione di Saluzzo). Accompagnati dai formatori e dal direttore del Centro, don Gabriele Miglietta, i ragazzi hanno visitato i due luoghi simbolo della famiglia salesiana: Valdocco e il Colle don Bosco. Amicizia, gioia e divertimento sono stati gli elementi che hanno contraddistinto la giornata. Unico neo (ma assolutamente non determinante...): le avverse condizioni meteo.   201  

Festa del 7 maggio

Mercoledì 7 maggio i ragazzi del Cnos di Saluzzo e Savigliano si ritroveranno all'oratorio don Bosco di Saluzzo per l'annuale Festa del Centro. Questo il programma: ore 8.45 Accoglienza e Santa Messa nei locali della Bocciofila; ore 9.45 inizio tornei sportivi e apertura area musicale; ore 12.15 premiazioni e saluti di arrivederci. La mattinata di festa si svilupperà sul tema dell'"amicizia e della fiducia nel prossimo". Attesa anche una rappresentanza sportiva del Cnos di Fossano.  

Parte “Bottega scuola”

Prende il via in questi giorni un'importante iniziativa, nell'ambito delle Politiche attive del Lavoro, che vede il Cnos di Saluzzo coinvolto in prima linea.

L'iniziativa si chiama “Bottega Scuola”, ed è rivolta all’inserimento lavorativo di giovani tra i 18 e i 29 anni.

Finanziato dal Fondo sociale europeo per complessivi 68 mila euro, il progetto permetterà complessivamente di sviluppare nella Granda 30 tirocini retribuiti per 3 mesi. In particolare, nel Saluzzese, sono previsti 11 tirocini formativi, che saranno seguiti dal Cnos di Saluzzo.

Il progetto, oltre al nostro Centro, coinvolge il Comune di Saluzzo,  il Comune di Savigliano, il Comune di Fossano, il Centro per l'Impiego e la Provincia.

Il Cnos Fap è l’agenzia formativa che funge da perno del progetto.

foto bottega scuola Diverse testate locali hanno ripreso la notizia. Sotto il link dell'articolo comparso sul quotidiano on line www.targatocn.it http://www.targatocn.it/2014/03/29/leggi-notizia/argomenti/saluzzese/articolo/nuovo-bando-bottega-scuola-11-tirocini-per-neodiplomati-residenti-a-saluzzo-in-aziende-del-territo.html

Il passaggio dell’Urna di don Bosco a Saluzzo

Una folla impressionante, stimata tra le quindicimila e le ventimila persone, ha fatto visita a Saluzzo, tra mercoledì 8 e giovedì 9 gennaio 2014, all’ urna di San Giovanni Bosco. L’urna di Don Bosco è giunta giovedì 8 gennaio a Saluzzo da Mondovì, intorno alle 20,30, accolta da  un migliaio di persone in via Donaudi, la via dell’oratorio che porta il nome del Santo. Nella notte, all’Oratorio don Bosco, si è svolta la veglia di preghiera dei giovani, Dopo la funzione delle 7, l'Urna è stata trasferita in Duomo. Al suo passaggio, lungo le vie cittadine e l’isola pedonale di corso Italia, Saluzzo ha espresso grande partecipazione all’avvenimento, con i segni di una devozione profonda al Santo. Tantissimi i giovani, circa un migliaio in tutto gli studenti delle scuole salesiane, tra i "nostri" del Cnos di Saluzzo e Savigliano e quelli dell’Istituto di Lombriasco che, nella mattinata, con gli insegnanti, hanno sfilato accanto alla teca del loro Protettore, di fronte all’altare maggiore della Cattedrale (dopo la Messa delle 9). La moltitudine di persone giunte da tutto il territorio diocesano si è infoltita di ora in ora, fino alla straordinaria partecipazione della messa solenne delle 18, celebrata dal vescovo Giuseppe Guerrini e concelebrata da una trentina di sacerdoti. cropped-cropped-urna-uno1-e1391424566690.jpg